Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Area comunicazione

Regole per l’utilizzo dei loghi

Con lettera del Segretario Generale del CONI, Roberto Fabbricini, del 26 maggio 2014 diretta ai Presidenti delle Discipline Sportive Associate, il CONI ricorda gli ambiti di utilizzo del proprio logo, rinnovato proprio nel mese di maggio di quest'anno.

Le Discipline Sportive Associate hanno diritto a caratterizzarsi apponendo il simbolo con la dicitura Disciplina Sportiva Associata e ad utilizzarlo secondo le modalità indicate dalla stessa lettera, che si allega in calce, per opportuna conoscenza.

Nella stessa si ricorda anche che l’uso del simbolo è autorizzato espressamente ed unicamente ai soggetti associati al mondo sportivo (Federazione Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, Associazioni Benemerite), nonché ai soggetti con cui il CONI abbia concluso accordi istituzionali o commerciali (ciascuno secondo specifiche modalità di utilizzo) e non è cedibile a terzi.

E’ fatto pertanto divieto assoluto ai soggetti (a titolo esemplificativo e non esaustivo associazioni sportive dilettantistiche, società sportive, aziende, organizzazioni, istituzioni) a qualsisia titolo affiliati o convenzionati con gli associati di fregiarsi o utilizzare i simboli o marchi del mondo sportivo.

Soprattutto si ricorda che: il divieto all'utilizzo del logo CONI vige per tutti gli affiliati (leggi società sportive) alle FSN/DSA/EPS, anche per quelli che in virtù dell'iscrizione al Registro CONI e del conseguente riconoscimento ai fini sportivi, ritengono a torlo di potersene fregiare apponendolo sui propri documenti.

Si prega pertanto tutte le Società sportive di attenersi a tali disposizioni