Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Riunione del Consiglio Federale: Il Presidente del CONI Giovanni Malagò interviene a Roma sul passaggio a FSN

images/CF_Malago-2.jpg

28 settembre 2021

In data odierna si è riunito a Roma, presso la Sala Giunta del C.O.N.I., per la prima volta dall’elezione del Presidente Federale Davide Battistella alla presenza del Presidente del C.O.N.I., il Consiglio Federale FASI. 

Il Presidente Federale, dopo aver salutato i presenti e ringraziato il Presidente del C.O.N.I. Giovanni MALAGO’ di aver onorato la Federazione con la sua presenza, riassume gli incredibili risultati sportivi ottenuti nell’anno sportivo in corso.

“Dopo le elezioni del dicembre scorso, abbiamo continuato la frenetica corsa intrapresa subito dopo le elezioni del giugno del 2019, corsa che siamo riusciti a gestire in maniera egregia per arrivare pronti al nostro primo storico appuntamento olimpico. Anche se la medaglia olimpica non è arrivata posso affermare con certezza che i nostri ragazzi hanno lavorato in maniera eccezionale, come peraltro dimostrano i risultati ottenuti in campo internazionale. Oltre alla partecipazione alle Olimpiadi, tengo, infatti, a sottolineare l’argento mondiale di Camilla Moroni ed il bronzo mondiale di Laura Rogora (prime donne a riuscire in quest’impresa), senza dimenticare che quest’anno abbiamo portato in Italia il primo posto del circuito di Coppa del Mondo Lead grazie a Stefano Ghisolfi (secondo italiano a coronare questo grandissimo successo) ed il terzo posto con Laura Rogora (prima italiana di sempre). Risultati importantissimi anche per il settore Giovanile che ad oggi ha conquistato ben 53 medaglie di cui 17 ori, 23 argenti e 13 bronzi. Meritano di essere menzionati anche i 2 ori, 4 argenti e 1 bronzo con la senior e 2 argenti e 4 bronzi con il Paraclimbing. 

Tutto questo in un anno condizionato ancora dall’emergenza sanitaria da “Covid-19”, nel quale ci siamo operati al massimo per gestire e mettere a disposizione degli atleti un Centro Federale rivelatosi una struttura di altissimo livello per la loro preparazione.

Inoltre, la nuova struttura di tutte le Commissioni (Commissione Centro Studi e Ricerche, Commissione Tecnica Nazionale, Commissione Medica) ha portato un incremento delle attività in settori federali principali.

Voglio quindi ringraziare e complimentarmi con tutti i Consiglieri Federali e con lo Staff delle Nazionali per i notevoli risultati ottenuti, frutto di sforzi lavorativi incessanti, animati dalla passione e dal senso di appartenenza dimostrato al progetto in cui crediamo fortemente. 

Oggi ci troviamo ad un punto di svolta cruciale, infatti, dopo aver riorganizzato e strutturato la Federazione, dobbiamo gettare le basi per il raggiungimento degli obiettivi a medio e lungo termine, obiettivi che culmineranno con le Olimpiadi di Parigi 2024.

Noi siamo pronti a ripartire e programmare tutte le attività, auspicando nel pieno appoggio del C.O.N.I. che, sono sicuro, non mancherà.

Al fine di poter fare l’ulteriore salto di qualità è indispensabile il riconoscimento, nell’immediato, a F.S.N. (Federazione Sportiva Nazionale) in quanto sappiamo tutti che per consentire gli atleti di aspirare concretamente a conquistare una medaglia e per rendere la Federazione capace di perseguire i grandi e audaci obiettivi prefissati, servono risorse che attualmente non ci sono, senza considerare che il predetto riconoscimento appagherebbe di tutti gli sforzi fatti e conferirebbe alla Federazione quella dignità che ogni disciplina olimpica dovrebbe avere.”

Successivamente prende la parola il Presidente del C.O.N.I., Giovanni Malagò, che si complimenta con tutti per i risultati conseguiti e per l’organizzazione della Federazione, dichiarando che il passaggio a F.S.N. sarà imminente.

“Grazie per il vostro invito a questo Consiglio Federale qui a Roma, in questa sala, la Sala Giunta, dove da sempre vengono prese le decisioni più importanti per lo Sport Italiano; questo rende ancora più significativo essere qui oggi in questo luogo che spero, diate per scontato, essere come la vostra casa.

La mia premessa è che nei confronti Davide oltre la stima ed il rispetto reciproco, vi è un sentimento di amicizia sincera essendo noi molto simili: entrambi svolgiamo il mostro incarico per passione, impiegando molto tempo, energie e mettendo a volte in secondo piano famiglia e questioni personali.

Come Presidente del C.O.N.I. e come membro del C.I.O. ho assistito in prima persona all’incredibile ed esponenziale crescita dello sport dell’arrampicata sportiva; crescita che come Federazione state gestendo in modo esemplare, come dimostrato i risultati ottenuti, anche a fronte delle innumerevoli complessità.

Vi posso confermare che non solo diventerete Federazione ma che questo avverrà nel minor tempo possibile; a quel punto disporrete dei finanziamenti che vi permetteranno anche una struttura consona ad una Federazione, con anche la possibilità, che auspico, di  una ulteriore sede nella capitale.

Per quanto riguarda i risultai delle Olimpiadi, sapevamo che in una sfida difficile come quella di Tokyo, poteva anche non arrivare una medaglia ma sono molto contento del percorso degli atleti che ho seguito da molto vicino. Vi ringrazio ancora ribadendo che il C.O.N.I. è con voi, il sottoscritto è con voi.” 

Il Consiglio Federale, inoltre, discute e approva all’unanimità dei presenti la rimodulazione del bilancio preventivo 2021 come presentato dal Presidente Federale nella propria relazione, con preventivo parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti.

Successivamente il Consiglio Federale, presa visione della proposta precedentemente condivisa dal Responsabile con la Commissione Tecnica Nazionale, inerente la calendarizzazione dei circuiti agonistici 2022, approva la calendarizzazione proposta.