Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il top dello sport italiano al Campionato di Arrampicata sportiva

images/Fasi_5.jpg

 

A Roma presso il Forum Sport Center i titoli nazionali FASI nella specialità Boulder

Attese le più alte autorità sportive di Governo, Coni e Sport e Salute. In gara 90 atleti. Sabato le qualifiche; domenica semifinali e finali

Roma, 15 ottobre 2020 – Dopo aver assegnato al Centro arrampicata Brunico e al Parco Dallabrida di Mezzolombardo (TN) i titoli del campionato nelle specialità Lead e Speed l’arrampicata sportiva vedrà nel prossimo week end sfidarsi a Roma 90 atleti, di cui 47 maschi e 43 donne per conquistare la vetta del campionato italiano Boulder.

Potenza ed esplosività sono gli ingredienti principali della manifestazione, che avrà luogo sull’affascinante parete outdoor presso la Monkey Island (zona parking del Forum Sport Center). Il campionato 2020, che si disputerà senza pubblico, sarà quest’anno in doppia piena sicurezza.

Al materasso paracadute, che tutela l’incolumità dei garisti (nel boulder si gareggia senza alcuna sorta di corde e imbracatura), si aggiungeranno le precauzioni antiCovid, previste nel serrato protocollo adottato dalla Fasi, disciplina associata del Coni, per contenere il contagio da Coronavirus. L’arrampicata sportiva è una disciplina olimpica e ben 3 sono gli azzurri che andranno a Tokyo nel 2021, tutti presenti all’appuntamento del 17-18 ottobre.

Fra i presenti a Roma, a difendere il titolo vinto un anno fa a Cuneo, non mancheranno i campioni 2019 di specialità Camilla Moroni e Michael Piccolruaz, uno dei tre atleti qualificati alle Olimpiadi insieme a Laura Rogora e Ludovico Fossali.

Non solo grandi atleti, però. Il campionato italiano Boulder ha generato non poca curiosità ed interesse anche fra i vertici dello sport italiano. Nel corso della ‘due giorni sono infatti attese le maggiori autorità di Governo, Coni e Sport e Salute.

Ad accoglierli ci sarà il numero uno della FASI (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana) Davide Battistella che presenta così l’evento: “Sono assai felice che il nostro sport possa celebrare l’appuntamento più importante dell’anno nella capitale. Nello splendore della città eterna, grazie al protocollo federale antiCovid 19, i nostri migliori atleti si potranno confrontare al cospetto delle massime autorità sportive, di governo e militari. Insieme alla qualifica olimpica di Tokyo 2021 un grande passo in avanti…ed in alto per questa bellissima disciplina”.

Sabato 17 ottobre il via con le qualifiche nelle categorie maschile e femminile (5 blocchi da risolvere in stile “a vista” in successione a rotazione con periodo stabilito di tempo arrampicata/riposo pari a 5 minuti). Domenica 18 ottobre per entrambe le categorie in programma le semifinali (4 blocchi/5 minuti) e finali (4 blocchi/4 minuti). Nel tardo pomeriggio il podio con i nuovi campioni italiani.

Si ricorda a tutti i partecipanti di attenersi a quanto disposto dal DPCM del 12 ottobre 2020 contenente misure

riguardanti il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus Scarica qui il modulo da presentare: https://bit.ly/2LWqh0t

In merito alle suddette disposizioni è necessario accreditarsi tramite mail, confermando la presenza e fornendo come documentazione,

Lettera di richiesta della Direzione della testata, Tessera Professionale, o altro documento d’identità INFO E ACCREDITI STAMPA Ufficio Stampa Fasi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Felice Alborghetti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.