Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Ludovico Fossali nella storia: primo atleta a qualificarsi per le Olimpiadi di Tokyo 2020

images/Ludovico_Fossali_Pass_Tokyo2020.jpg

Hachioji 2019. Al termine della prova di quailficazione per il Campionato Mondiale di Combinata Olimpica è stata scritta un importante pagina della storia dell'arrampicata sportiva, decretando i primi atleti ammessi a partecipare alla prima competizione a cinque cerchi di Tokyo 2020.

Dopo i titoli mondiali assegnati nelle singole specialità, sono ben 3 gli azzurri ad essere rientrati nei primi 20 atleti della Classifica Combinata, accedendo alla possibilità di contendersi il titolo. Questa classifica, ottenuta tramite l'elaborazione dei risultati di ogni singola disciplina, vede Ludovico Fossali aggiudicarsi l'8° posto grazie all'oro nella speed, al 49° posto sul boulder ed il 61° posto nella lead; Stefano Ghisolfi piazzarsi 16° in classifica Combinata grazie al 6° posto nella lead, il 33° posto nella speed ed il 38°posto nel boulder; e infine Michael Piccolruaz piazzarsi 20°nella classifica Combinata in seguito al 32° posto nella lead, il 19° posto nella speed ed il 16° posto nel boulder.

La qualifica di Combinata Olimpica parte subito bene per Fossali con la specialità favorita, la velocità, che lo vede arrivare al 2° posto, prestazione che sommata al risultato di una difficile prova boulder conclusa al 20° piazzamento senza conquistare né zone né top ed una prova lead anch'essa conlusa a fine classifica, gli consegnano il 9° posto in classifica finale.

Ludovico pur non rientrando tra i primi 7 atleti che di diritto vengono selezionati per un posto a Tokyo 2020, slitta in alto di ben 2 posizioni a fronte del fatto che solamente 2 dei 4 giapponesi temporaneamente davanti a lui potranno aggiudicarsi un posto alle Olimpiadi, così facendo gli altri 4 finalisti non giapponesi e il nostro Fossali possono ritenersi già sicuri di far parte della rosa dei 20 atleti che parteciperanno alle prime Olimpiadi di arrampicata sportiva.

La chiamata da parte del presidente Davide Battistella che ha dichiarato: "Oggi è una giornata storica per l'arrampicata sportiva italiana e la federazione, per il risultato ottenuto da Ludovico Fossali qualificatosi alle Olimpiadi di tokyo 2020. E' una grande soddisfazione per tutti, ho avuto modo di parlare con lui e di condividere la forte emozione di questa conquista frutto del lavoro di un grande atleta, della squadra e di tutto il movimento. In bocca al lupo agli altri atleti che si giocheranno una seconda chance di qualifica all'evento di Tolosa a Novembre".