Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Laura Rogora infiamma il climbing stadium, ad Arco qualifiche Mondiali e domani finali lead

images/news/Rogora_Mondiali_Arco_2019.jpeg


Campionati Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva fino al 31 agosto ad Arco

Eletti i migliori 26 delle categorie Youth A m/f e Junior che competeranno in semifinale e finale

Laura Rogora, Natsumi Hirano-Nika Potapova e Colin Duffy-Alberto Gines Lopez migliori in gara

Qualificati azzurri Rogora, Morandini, Messner (Junior), 
Colombo, Balducci, Tomatis, Lardschneider (Youth)

Gli occhi erano tutti puntati su di lei e Laura Rogora non ha deluso le aspettative, oggi al Climbing Stadium di Arco in Trentino, ai Mondiali Giovanili di arrampicata sportiva, qualificandosi al primo posto nella categoria Junior lead, in vista delle semifinali che si disputeranno domani 24 agosto in mattinata, dalle ore 10 alle ore 12.30 (categorie Youth B m/f e Junior maschi), e finali lead dalle ore 17 alle ore 19.30 (categorie Youth B m/f e Junior maschi) e domenica 25 agosto con le semifinali e finali degli Youth A maschi e femmine e Junior femmine, categoria che la riguarda.

Quasi impeccabile la romana con un top nella prima prova e un 46+ nella seconda, dietro di lei l’americana Brooke Raboutou e la francese Nina Arthaud, avversarie da tenere d’occhio quando si farà sul serio. Entrano tra le migliori 26 anche la nostra Sara Morandini (17.a) e Jana Messner (19.a), senza rischiare troppo. Tra gli Youth A lead nuovamente un successo giapponese dopo le strabilianti prove della giornata di ieri, questa volta però Natsumi Hirano lo ha condiviso con l’ucraina Nika Potapova, entrambe autrici di un top e di un 41+. Terza la slovena Lucija Tarkus proseguendo lo straordinario momento della nazionale slovena nell’arrampicata sportiva. Undicesima e qualificata senza problemi l’altoatesina Elisabeth Lardschneider. 

A mescolare un po’ le carte ci hanno pensato gli Youth A maschi, con i due statunitensi Colin Duffy e Zander Waller rispettivamente primo e terzo, ma anche in questo caso con un pari merito che ha visto Duffy e lo spagnolo Alberto Ginés López condividere la prima posizione (50+ e top) realizzando due performance praticamente speculari. Buone in questo caso le prove degli azzurri con Davide Colombo 8°, Nicolò Balducci 9°, Giorgio Tomatis 12°, tutti qualificati e pronti alle decisive prove dei prossimi giorni. 

Le sfide dei climbers sono state seguite con passione anche quest’oggi, la pioggia è stata scongiurata e domani al Climbing Stadium si prospetta una giornata da non perdere.  

Qualifiche Lead - Junior femminile

1 Rogora Laura ITA; 2 Raboutou Brooke USA; 3 Arthaud Nina FRA; 4 Adamovska Eliska CZE; 5 Arc Nolwenn FRA; 6 Hammelmüller Eva Maria AUT; 7 Dörffel Lucia GER; 8 Veretenina Daria RUS; 9 Shiran Noa ISR; 10 Nakamura Mao JPN

... Elisabet Lardschneider 11, Federica Mabboni 36, Adelaide D’Addario 41 

Qualifiche Lead - Youth A femminile

1 Potapova Nika UKR; 1 Hirano Natsumi JPN; 3 Tarkus Lucija SLO; 4 Kikuchi Saki JPN; 5 Michalkova Vanda SVK; 6 Watillon Lucie BEL; 7 Pouget Camille FRA; 8 Cho Gayeon KOR; 9 Mason Quinn USA; 10 Kudo Hana JPN

 ... Sara Morandini 17, Jana Messner 19

Qualifiche Lead - Youth A maschile

1 Ginés López Alberto ESP; 1 Duffy Colin USA; 3 Waller Zander USA; 4 Yurikusa Ao JPN; 4 Nishida Hidemasa JPN; 6 McArthur Hamish GBR; 7 Podolan Thomas AUT; 8 Colombo Davide Marco ITA; 9 Balducci Nicolò ITA; 9 Jenft Paul FRA

... Giorgio Tomatis 12